Norme di sicurezza in Aereo: le principali 5

Le 5 principali norme di sicurezza in aereo

Viaggiare in aereo non è più un lusso da molto tempo. Le compagnie low cost permettono anche a chi ha meno disponibilità economica di spostarsi solcando i cieli.

Chi non viaggia tanto, affronta lo spostamento in aereo con un pizzico di agitazione. Non si vuole rischiare di rimanere a terra per un check in sbagliato o perché il bagaglio a mano contiene materiale non autorizzato, come ad esempio i liquidi infiammabili.

Quando si è, invece, tra i volatori abituali si sa quasi sempre come comportarsi per gestire il proprio volo, dalla prenotazione all’atterraggio.

Per fortuna, ogni fase che riguarda un viaggio in aereo è definita da regole ben precise che facilitano i passaggi per tutti i viaggiatori e per il personale di bordo

Queste regole servono da guida perché tutto si svolga senza impedimenti e in totale sicurezza. Per esempio, prima dell’imbarco c’è un turno da seguire, spesso collegato al posto che si occuperà in cabina.

Una volta sull’aeromobile ci sono altre regole, norme di sicurezza in aereo che è fondamentale conoscere e rispettare, per la propria sicurezza e quella altrui.

Alcuni comportamenti vengono dettati dal buonsenso, come restare seduti al proprio posto in fase di decollo e di atterraggio. D’altra parte, il personale di volo non può mai abbassare la guardia, perché il passeggero negligente è sempre dietro l’angolo.

Leggi anche: Come trovare la mappa degli aerei in volo in questo momento

La sicurezza a bordo

La buona riuscita di ogni volo viene assicurata dalla competenza e dalla preparazione sia del personale di bordo che dei piloti.

Il personale di volo viene formato dalle compagnie aeree per seguire le diverse procedure operative richieste durante il volo e per far fronte alle situazioni poco piacevoli che potrebbero crearsi con i passeggeri.

Stesso discorso vale per i piloti. La formazione di un pilota non si limita alla conoscenza dell’aeromobile e delle procedure di volo. Il pilota viene formato per essere un leader capace di gestire situazioni di stress e imprevisti, fuori e dentro la cabina.

Il percorso per diventare piloti di linea è molto articolato ed è un investimento importante per il proprio futuro. Si diventa diretti responsabili della vita di centinaia di altre persone.

Scuole di volo con esperienza decennale come Urbe Aero accompagnano i futuri piloti nel loro percorso sia in aula che in volo, assicurando una formazione completa e all’avanguardia.

D’altra parte, anche i passeggeri sono chiamati ad attenersi a diverse norme di sicurezza durante il volo in aereo. Vediamo le 5 principali:

1 Seguire le indicazioni di sicurezza in fase di decollo

Quando si chiude il portellone dell’aereo e si avviano i motori per il decollo è importante stare seduti al proprio posto e allacciare la cintura di sicurezza.

Per essere preparati (almeno in teoria) in caso d’imprevisti, è inoltre opportuno prestare attenzione alla dimostrazione delle misure da adottare in caso di emergenza eseguita dagli assistenti di volo prima del decollo.

2 Divieto di usare i dispositivi elettronici in fase di decollo o atterraggio

In fase di decollo o atterraggio è vietato l'uso di dispositivi elettronici

Questo divieto viene imposto perché gli aeroplani sfruttano diverse onde radio per comunicare con le torri di controllo a terra. Le onde emesse da apparecchi elettrici, lettori musicali, tablet e altri simili, possono interferire con i sistemi aeronautici.

Inoltre i cellulari vanno messi in modalità aereo e riattivati soltanto quando l’aeromobile sarà completamente spento dopo l’atterraggio.

3 Obbligo di tenere allacciate le cinture durante tutto il volo

Questa è, forse, una delle norme di sicurezza meno conosciuta e meno seguita tra le 5. La maggior parte dei passeggeri tende a liberarsi dalla stretta della cintura una volta terminato il decollo.

In realtà, è fortemente consigliato di tenere le cinture allacciate per tutto il tempo e di slacciarle soltanto per necessità, come per andare al bagno.

In caso d’improvvisi vuoti d’aria o di perturbazioni, infatti, le cinture allacciate evitano che i passeggeri possano essere sbalzati fuori dai propri posti.

4 Obbligo di mettere il bagaglio a mano in cappelliera o sotto il sedile

Le vie di passaggio e di fuga in un aeromobile vanno sempre tenute libere. Gli spazi di movimento tra i sedili e nei corridoi sono infatti molto ristretti.

Di conseguenza, non è concesso lasciare borse e valigie in luoghi che risultino d’intralcio. Queste vanno riposte sotto il sedile di fronte al proprio posto o nella cappelliera sopra, assicurandosi che si possa chiudere correttamente.

Infine, nelle file in corrispondenza delle uscite di emergenza non è concesso mettere nulla sotto i sedili, sia in fase di decollo che di atterraggio.

Leggi anche: Ecco qual è l’arco di tempo che un aereo ha per il decollo

5 Mantenere un comportamento corretto ed educato

Questa norma può sembrare ovvia e banale, mentre considerare che si sta viaggiando con altre persone va sempre tenuto a mente.

Evitare comportamenti che possano disturbare i vicini in volo è segno di buona educazione e di buon senso.

Comportarsi bene, seguendo le procedure d’imbarco e sbarco evita che si creino malintesi e discussioni tra i passeggeri e anche con il personale di bordo.

La buona riuscita di un volo, quindi, dipende dal contributo di tutti, qualunque sia il posto o il ruolo che si occupa in cabina.

Ps. Se il tuo sogno è diventare pilota d’aereo puoi venire a frequentare la nostra prestigiosa scuola di volo Urbe Aero a Roma.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Inizia adesso la tua carriera di pilota

Urbe Aero è la scuola giusta per te

In passato, chiunque desiderasse diventare aviatore e costruire una carriera in volo non aveva altra alternativa che entrare a far parte dell’Aeronautica Militare. Oggi il percorso è decisamente cambiato.
Urbe Aero