I requisiti per l'abilitazione ATPL

ATPL: Requisiti vincolanti per l’abilitazione

Fare il pilota di linea è un lavoro bello e prestigioso, ma non è una passeggiata e non è per tutti. Occorre avere tanta determinazione e determinati requisiti. Vediamoli tutti.

Diventare un pilota di aerei di linea è il sogno di molte persone, che già in tenera età assaporano la magia di volare attraverso i viaggi. Crescendo, però, alcuni abbandonano questo sogno, frenati dalle tante difficoltà che pensano di trovare lungo la strada.

È vero che pilotare un aereo di linea non è da tutti: occorre impegno e una formazione seria. Prima di essere uno dei mestieri più belli del mondo, infatti, fare il pilota è un lavoro di grande responsabilità.

Nonostante ciò, chiudere il proprio sogno in un cassetto, ancor prima di aver preso tutte le informazioni, è davvero un gran peccato.

Per diventare pilota di linea serve la licenza ATPL e i requisiti fondamentali per ottenerla sono innanzitutto la maggiore età e il diploma di scuola superiore.

Ma andiamo più in profondità e vediamo quali sono tutti i requisiti ATPL per poter studiare ed essere ufficialmente abilitati a svolgere questa carriera.

Leggi anche: Simulatori di volo professionali: ecco cosa fa la differenza

Requisiti per l’abilitazione ATPL

Per essere il pilota di un aereo di linea, è necessario ottenere la licenza ATPL (Airline Transport Pilot Licence). Questa licenza è la sola che consente di poter lavorare presso le compagnie aeree.

I passi da compiere per diventare un pilota di linea sono sostanzialmente tre:

  • innanzitutto si dovrà dimostrare di avere delle conoscenze base in materie e argomenti rilevanti per fare questo lavoro e dimostrare anche di avere la giusta attitudine personale;
  • il secondo passaggio riguarda le proprie condizioni di salute fisica e psicologica, per le quali sarà necessario ottenere un certificato medico d’idoneità psicofisica;
  • infine bisogna iscriversi a una scuola di volo e frequentare il corso per poter ottenere la licenza ATPL.

Ora che abbiamo premesso l’iter da compiere per diventare un pilota di aerei di linea, vediamo più nello specifico tutti i requisiti ATPL necessari.

Come prima cosa occorre aver compiuto 18 anni per sostenere gli esami e avere un diploma di scuola superiore. Per entrambi questi requisiti è prevista, però, una deroga:

  • l’iscrizione al corso di preparazione può essere fatta anche a 17 anni, poiché la scuola dura due o tre anni;
  • se non si è diplomati, si potrà sostenere un test di matematica, inglese e fisica per attestare le conoscenze.

Dopo questi pre-requisiti, il primo passo è assicurarsi di avere le capacità e le attitudini necessarie, svolgendo un test basato su ragionamento logico, dimensione della personalità, calcolo matematico, qualità mnemoniche e di multitasking.

Allievo che svolge test di calcolo matematico

In questo modo abbiamo concluso la prima fase delle tre viste sopra.

A questo punto occorre concentrarsi sui requisiti fisici e psico-attitudinali, testando la propria idoneità psicofisica con il certificato di I classe, rilasciato da un medico aeronautico abilitato dell’Istituto Medico Legale dell’Aeronautica Militare.

Per ottenere questo certificato si dovrà affrontare una visita medica molto approfondita, volta soprattutto ad indagare i parametri visivi, uditivi, somatici e psicologici. Nello specifico si tratta di visita oculistica, cardiologica, otorinolaringoiatrica, audiometrica, oltre alle analisi del sangue e delle urine.

La sfera psicologica è invece indagata tramite un colloquio con uno psicologo che si concentrerà soprattutto su aspetti come la capacità di restare concentrati, di prendere decisioni velocemente, di saper fare gioco di squadra e di gestire situazioni di stress e grande responsabilità.

Se tutti questi passaggi sono superati, non resta altro che scegliere la scuola di volo e affrontare il percorso di studio che conduce all’abilitazione.

Leggi anche: Abilitazione volo strumentale: come si svolge e ciò che devi sapere se stai cercando una soluzione Online

Diventare pilota di linea con la licenza ATPL

Una volta che si hanno tutti i requisiti ATPL necessari e si è ottenuto il certificato medico di I classe, si è arrivati al terzo passaggio. Questo è il più delicato perché occorre scegliere la scuola di volo con attenzione e lungimiranza.

La cosa più importante è che si scelga una scuola di volo che sia certificata dall’ENAC, proprio come la Urbe Aero, che riveste prestigio internazionale grazie ai piloti di linea di successo che forma ogni anno.

Si possono scegliere due percorsi alternativi:

  • il corso ATPL integrato con 750 ore di teoria e 200 di volo, che in soli 2 anni ti permette di diventare pilota di linea partendo da zero, con un corso intensivo e più economico;
  • il corso ATPL modulare che prevede di formarsi con i propri tempi, in più moduli, iniziando col diventare pilota privato. Questa è la scelta ideale per chi ha poco tempo da dedicare allo studio ma si tradurrà poi in tempi e costi finali maggiori.

Come abbiamo visto, diventare pilota di linea con la licenza ATPL prevede dei requisiti tutt’altro che rigidi. Si può sicuramente realizzare il proprio sogno, a patto di scegliere una formazione che sia seria e riconosciuta.

Domande frequenti

Quali sono i requisiti per l’abilitazione ATPL?

Per essere il pilota di un aereo di linea, è necessario ottenere la licenza ATPL (Airline Transport Pilot Licence). Infatti, questa licenza è la sola che consente di poter lavorare presso le compagnie aeree.

In generale, i passi da compiere per diventare un pilota di linea sono sostanzialmente tre:

  • dimostrare di avere delle conoscenze base in materie e argomenti rilevanti per fare questo lavoro e dimostrare anche di avere la giusta attitudine personale;
  • dimostrare le proprie condizioni di salute fisica e psicologica, per le quali sarà necessario ottenere un certificato medico d’idoneità psicofisica;
  • iscriversi a una scuola di volo e frequentare il corso per poter ottenere la licenza ATPL.

Ora che abbiamo premesso l’iter da compiere per diventare un pilota di aerei di linea, ecco i requisiti vincolanti per l’abilitazione ATPL:

  • aver compiuto 18 anni per sostenere gli esami;
  • avere un diploma di scuola superiore.

Va detto, però, che per entrambi questi requisiti è prevista una deroga:

  • i 18 anni devono essere compiuti alla data degli esami, pertanto l’iscrizione al corso di preparazione può essere fatta anche a 17 anni, poiché la scuola dura due o tre anni;
  • se non si è diplomati, si potrà sostenere un test di matematica, inglese e fisica per attestare le conoscenze.

Una volta certi di soddisfare tali requisiti, il primo passo è assicurarsi di avere le capacità e le attitudini necessarie, svolgendo un test basato su ragionamento logico, dimensione della personalità, calcolo matematico, qualità mnemoniche e di multitasking.

Dopodiché, occorre concentrarsi sui requisiti fisici e psico-attitudinali, testando la propria idoneità psicofisica e ottenendo il certificato di I classe, rilasciato da un medico aeronautico abilitato dell’Istituto Medico Legale dell’Aeronautica Militare.

Per ottenere questo certificato si dovrà affrontare una visita medica molto approfondita, volta soprattutto ad indagare i parametri visivi, uditivi, somatici e psicologici. Nello specifico si tratta di visita oculistica, cardiologica, otorinolaringoiatrica, audiometrica, oltre alle analisi del sangue e delle urine.

La sfera psicologica è invece indagata tramite un colloquio con uno psicologo che si concentrerà soprattutto su aspetti come la capacità di restare concentrati, di prendere decisioni velocemente, di saper fare gioco di squadra e di gestire situazioni di stress e grande responsabilità.

Se tutti questi passaggi sono superati, non resta altro che scegliere la scuola di volo e affrontare il percorso di studio che conduce all’abilitazione.

Cos’è l’abilitazione ATPL e cosa consente di fare?

La licenza ATPL (Airline Transport Pilot Licence) è l’unico modo per diventare piloti di linea e consente di lavorare presso le compagnie aeree.

Una volta conseguita la licenza ATPL il cadetto acquisisce la qualifica di pilota di linea e può iniziare a candidarsi alle offerte di lavoro delle compagnie aeree in cui intende lavorare, a seconda degli obiettivi di carriera che ci si è prefissati.

Come conseguire l’abilitazione ATPL?

Una volta accertati di essere in possesso di tutti i requisiti necessari per l’abilitazione ATPL e si è ottenuto il certificato medico di I classe, occorre scegliere la scuola di volo tra quelle certificate dall’ENAC, proprio come la Urbe Aero ATO.

Chi è interessato a sapere come conseguire l’abilitazione ATPL, deve sapere che può scegliere due percorsi alternativi:

  • il corso ATPL integrato con 750 ore di teoria e 200 di volo, che in soli 2 anni permette di diventare pilota di linea partendo da zero, con un corso intensivo e più economico;
  • il corso ATPL modulare che prevede di formarsi con i propri tempi, in più moduli, iniziando col diventare pilota privato. Questa è la scelta ideale per chi ha poco tempo da dedicare allo studio ma si tradurrà poi in tempi e costi finali maggiori.

Al termine del corso, integrato o modulare che sia, bisognerà poi sostenere l’esame finale per ottenere l’abilitazione ATPL. Si tratta della verifica delle competenze acquisite e si svolge secondo quanto stabilito dall’ENAC (Ente nazionale per l’aviazione civile). È svolto con un sistema di risposta multipla su domande attinenti agli argomenti affrontati durante i corsi, con particolare attenzione ai Learning Objectives.

Quanto costa l’abilitazione ATPL?

Se si vuole diventare pilota di linea, è importante sapere quanto costa l’abilitazione ATPL.

Ovviamente, si sa che gli studi da pilota richiedono sacrifici personali ed economici. Infatti, sono necessarie dedizione allo studio, disciplina, predisposizione al lavoro di squadra, mantenimento di una buona forma fisica e, infine, la possibilità economica di pagare tutta la formazione.

Dal punto di vista strettamente economico, diventare pilota di linea richiede un investimento economico di alcune migliaia di euro. Più precisamente, l’abilitazione ATPL costa dai 70.000 ai 100.000 euro.

L’investimento è considerevole, ma è l’unico modo per ottenere la licenza ATPL in poco tempo e per iniziare una carriera solida e redditizia.

Inoltre, è possibile richiedere prestiti e agevolazioni come quelli pensati dalla scuola di volo Urbe Aero ATO in collaborazione con la banca BNL gruppo BNP Paribas.

Che scuola superiore bisogna fare per diventare un pilota di aerei?

Se dopo le scuole medie si hanno già le idee chiare e ci si chiede che scuola superiore bisogna fare per diventare un pilota di aerei, la scelta non può che ricadere su un Liceo Aeronautico. Si tratta generalmente di Licei scientifici con potenziamento nelle discipline aeronautiche.

Tuttavia, per diventare un pilota di aerei è sufficiente essere in possesso di un qualsiasi diploma di scuola superiore, poiché le conoscenze e le competenze necessarie alla professione verranno apprese durante il corso.

A questo va aggiunto che, in assenza di diploma, si potrà sostenere un test di verifica per attestare le conoscenze su materie generaliste come matematica, inglese e fisica.

Inizia adesso la tua carriera di pilota

Urbe Aero è la scuola giusta per te

Urbe Aero
Buone Feste