Il costo reale per conseguire la licenza di volo nel 2021

Brevetto pilota di linea: costo reale al 2021

Pilotare un aereo è uno dei mestieri più affascinanti in circolazione, al punto da essere parte dei sogni e delle ambizioni di giovani e adulti.

L’ingente impegno, economico e personale, che questo percorso richiede può, però, portare a scoraggiare molti di quelli che avrebbero voluto avviare la propria carriera nell’aviazione.

Ma è davvero così? Qual è il costo per ottenere il brevetto da pilota di linea?

C’è da specificare, innanzitutto, che il termine brevetto è ormai in disuso. Per poter diventare un pilota di linea, infatti, sarà necessario ottenere un’apposita licenza, ovvero la ATPL.

Scendiamo allora nel dettaglio di tutti gli step da seguire per potersi iscrivere al corso per conseguire il brevetto di pilota di linea, il costo da sostenere realmente e l’impegno da esso richiesto.

Leggi anche: Brevetto di pilota commerciale: tutto quello che devi sapere

Ottenere il brevetto da pilota di linea: costo dei corsi

Come già anticipato, il termine brevetto è ormai in disuso e, al suo posto, si parla attualmente di “licenza di volo”.

A ogni modo, dopo questa dovuta precisazione, si intende affrontare l’aspetto che maggiormente può scoraggiare diverse persone a intraprendere la carriera da pilota: il costo del corso di formazione.

Il costo del corso di formazione scoraggia in molti

E non si tratta unicamente dell’impegno economico in sé, ma anche di quello “umano” richiesto per poter seguire con successo il percorso. Quest’ultimo, infatti, può risultare parecchio faticoso visto il numero elevato di ore di formazione necessarie per poter accedere agli esami per l’ATPL (che richiedono impegno e sacrificio in termini di tempo libero) e alla complessità di alcuni argomenti.

Per quanto riguarda i costi, infine, anche questi potrebbero non essere indifferenti e alla portata di tutti. Il percorso integrato, più conveniente sia da un punto di vista economico che di tempistiche, può avere un prezzo compreso nel range che va dai 60.000 euro ai 120.000, a seconda della scuola di volo alla quale ci si rivolge.

Non sono spiccioli, è chiaro. L’impegno richiesto è quindi molto alto e solo chi è realmente determinato è disposto ad affrontare una spesa di questa portata.

Per venire incontro a chi vorrebbe intraprendere il percorso ma non è nelle condizioni economiche per poterlo fare, in Urbe Aero abbiamo deciso di rendere più sostenibile l’investimento necessario per coronare il proprio sogno.

I nostri studenti, infatti, possono accedere al prestito BNL Futuriamo, grazie all’accordo siglato con BNL gruppo BNP Paribas.

In questo modo, si potrà affrontare il proprio percorso di formazione con maggiore tranquillità, consci di vedere ripagato ogni sforzo non appena ottenuta la licenza per diventare pilota di linea.

Una volta avviata la propria carriera professionale, ci si renderà subito conto che la buona retribuzione percepita e le grandi soddisfazioni che si otterranno nel corso degli anni, saranno più che sufficienti a ripagare ogni sforzo fatto durante il percorso di formazione.

Leggi anche: L’addestramento dei piloti di aerei spiegato passo dopo passo

Brevetto pilota di linea: come accedere al corso per conseguire la licenza

Per poter intraprendere il percorso di formazione per diventare pilota di linea, è necessario sottoporsi a una serie di esami necessari per garantire di essere in possesso dei requisiti psicofisici richiesti. Una volta ottenuto l’esito positivo, verrà rilasciata una certificazione di idoneità all’impiego, direttamente dall’Istituto di Medicina Legale dell’Aeronautica Militare.

In seguito, si dovrà dimostrare di essere in possesso delle conoscenze adeguate per poter intraprendere il corso. In questo caso, si dovrà avere un diploma di scuola superiore o, in alternativa, sostenere un test incentrato su materie come matematica, fisica e inglese.

Una volta superati questi step, si potrà procedere con la scelta del percorso più adeguato alle proprie esigenze. Per conseguire una licenza ATPL si potrà scegliere se seguire un corso di tipo modulare o integrato.

La scelta del percorso modulare può essere maggiormente indicata per tutti coloro che sono già in possesso della licenza di pilota di aerei privati, la PPL. La sua durata dipende dalla disponibilità personale di ogni studente, le tempistiche infatti sono adattabili in base alle necessità di ognuno.

L’ATPL modulare si rivela quindi più adatto a chi vorrebbe intraprendere la carriera di pilota, ma non ha tempo a sufficienza per poter seguire un percorso più intensivo, come chi sta ancora studiando o lavorando e può dedicare poche ore alla frequenza.

Questo percorso si compone di 650 ore di teoria e 76 ore di pratica di volo necessarie per accedere agli esami di licenza, da svolgere tutte quando se ne ha la possibilità e senza vincoli di tempo.

Intraprendere un percorso di tipo integrato, invece, è sicuramente indicato per tutti coloro che non hanno alcun tipo di conoscenza del settore o di licenza pregressa. È un percorso più intensivo e veloce, adatto a chi ha molto tempo a disposizione da dedicare alla formazione e che permette di poter accedere all’esame per l’ATPL in un paio di anni.

Questo percorso prevede un ammontare di 750 ore dedicate a lezioni teoriche, che vertono su tutto ciò che c’è da sapere circa normative, pratiche e quanto necessario per costruire una solida professionalità.

Unitamente a queste, è prevista ovviamente una parte pratica di volo di circa 200 ore, così da imparare a pilotare un velivolo completamente in autonomia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Inizia adesso la tua carriera di pilota

Urbe Aero è la scuola giusta per te

In passato, chiunque desiderasse diventare aviatore e costruire una carriera in volo non aveva altra alternativa che entrare a far parte dell’Aeronautica Militare. Oggi il percorso è decisamente cambiato.
Urbe Aero