Ecco quale percorso si deve fare per poter pilotare il Cessna 150

Cessna 150: ecco il percorso se vuoi poterne pilotare uno

Il Cessna 150, o Model 150, rientra sicuramente tra gli aerei più famosi del mondo.

Rinomato per la semplicità con la quale può essere pilotato e manovrato, è adatto ad essere impiegato come velivolo acrobatico e usato quindi per la formazione specifica di questa tipologia di volo o per il corso UPRT.

Non solo, è altresì finalizzato all’addestramento di volo di base, pertanto richiede il conseguimento di una licenza per poter essere pilotato. Non è necessario però intraprendere percorsi lunghi e complessi in questo caso: per pilotare regolarmente il Cessna 150 è sufficiente una licenza da pilota privato.

Anche se il corso per conseguirla non è così lungo e complesso come quello da intraprendere, ad esempio, per diventare un pilota di linea, ottenere questo tipo di licenza richiede molta determinazione.

Di seguito vediamo alcune peculiarità di questo modello che lo hanno reso famoso e appetibile a molti, e come poter ottenere la licenza necessaria per poterlo guidare.

Leggi anche: Arturo Ferrarin: chi era è perché tutti ne parlano

Cessna 150, uno dei velivoli più famosi al mondo

Progettato e realizzato dall’azienda americana Cessna Aircraft Company nel 1958, questo aereo presenta due soli posti ed è un monomotore, caratterizzato da un’ala controventata. È stato prodotto in 8 diverse versioni e se ne contano in servizio circa 23 mila, consacrando questo modello tra i primi posti degli aerei più utilizzati a livello mondiale.

Il Cessna 150 presenta due soli posti ed è un monomotore

Il Cessna 150 è un modello di aereo talmente apprezzato da essere stato continuamente ripreso e migliorato negli anni, al punto da diventare la base per la progettazione di un prototipo adatto a realizzare manovre acrobatiche anche molto impegnative.

Essendo uno degli aerei più adatti all’addestramento, risulta anche relativamente semplice da pilotare. Per tale ragione, per poter guidare autonomamente un Cessna 150 sarà sufficiente ottenere la licenza PPL, ovvero quella da pilota privato di velivolo, la prima certificazione ottenibile quando si intraprende la formazione per diventare pilota.

Dopo la licenza PPL, infatti, si potranno conseguire anche quella per diventare pilota di aereo commerciale oppure direttamente pilota di aereo di linea.

Come ottenere la licenza per pilotare un Cessna 150

Per entrare in possesso della licenza PPL necessaria a guidare il Cessna 150 è necessario iscriversi a una scuola di volo riconosciuta dall’ENAC, l’Ente Nazionale Aviazione Civile, come ad esempio la nostra Aero Urbe, scuola di volo con sede a Roma tra le più rinomate a livello europeo.

Per potersi iscrivere è necessario rispettare alcuni requisiti. In primo luogo, si dovranno sostenere delle prove che attestino la propria idoneità psicofisica allo svolgimento del ruolo, che sarà accertata da un medico dell’Aeronautica Militare, che rilascerà il certificato di idoneità da rinnovare periodicamente.

Si dovrà, inoltre, essere in possesso di un diploma di scuola superiore o, in alternativa, sostenere un test attraverso il quale accertare delle conoscenze sufficienti in matematica, fisica e inglese.

Per quanto riguarda l’età minima necessaria, si dovranno avere almeno 16 anni compiuti per partecipare al corso e 18 per poter ottenere il certificato.

Leggi anche: Aereo senza motore: quali differenze in termini di abilitazione?

A questo punto sarà possibile iscriversi a una scuola di volo e iniziare il corso per ottenere la licenza PPL necessaria per pilotare il Cessna 150.

Il percorso formativo è realizzato secondo le direttive dell’ENAC, conformi alla norma europea EASA-FCL-1 SEP riguardanti i corsi per poter pilotare un monomotore, e ha una durata di circa 6 mesi.

Il corso sarà suddiviso in una parte pratica e una teorica, la quale avrà una durata di 120 ore e riguarderà tutto ciò che concerne le basi dell’aviazione, come ad esempio il Diritto Aeronautico, Meteorologia, Navigazione e così via.

Anche la parte pratica, che prevede ovviamente lezioni di volo, deve essere approvata dall’ENAC e consiste nello svolgimento di un minimo di 45 ore di volo, delle quali almeno 10 dovranno essere svolte in solitaria da pilota.

Alla fine di ogni corso si dovranno sostenere gli esami, organizzati sempre dall’Ente Nazionale Aviazione Civile, consistenti in delle prove scritte per quanto riguarda la parte teorica e delle prove di volo per la pratica.

I costi per poter partecipare al corso non sono particolarmente esigui, ma ottenere questa licenza permetterebbe non solo di poter pilotare un Cessna 150, ma anche, come accennato in precedenza, di poter eventualmente completare il percorso e diventare pilota commerciale o di linea, attraverso dei corsi modulari da seguire.

In questo modo si potranno mettere a frutto i lunghi mesi di studio ed essere assunti da compagnie aeree importanti, riuscendo a recuperare l’investimento effettuato nella formazione in non molto tempo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Inizia adesso la tua carriera di pilota

Urbe Aero è la scuola giusta per te

In passato, chiunque desiderasse diventare aviatore e costruire una carriera in volo non aveva altra alternativa che entrare a far parte dell’Aeronautica Militare. Oggi il percorso è decisamente cambiato.
Urbe Aero