Una breve guida per diventare aviatore

Come diventare aviatore: breve guida pratica

In passato, chiunque desiderasse diventare aviatore e costruire una carriera in volo non aveva altra alternativa che entrare a far parte dell’Aeronautica Militare.

Oggi il percorso che devono svolgere tutti i futuri piloti è decisamente cambiato. Non è più necessario, infatti, avviare prima la carriera militare e fare esperienza, ma è sufficiente soddisfare determinati requisiti e iscriversi direttamente a una scuola di volo per ottenere la licenza più adatta all’obiettivo che si vuole raggiungere.

Esistono infatti diverse licenze che è possibile conseguire per diventare aviatore. Ecco le principali:

  • PPL, la Private Pilot License, consigliata a tutti coloro che intendano diventare piloti di aerei privati. Con questo percorso si potranno pilotare velivoli a scopi prettamente ludici, senza poter essere retribuiti per le proprie prestazioni.
  • CPL, Commercial Pilot License, è riservato a coloro che vogliono avviare la propria carriera nell’aviazione commerciale. Con questa licenza si potrà lavorare, per esempio, su velivoli che trasportano merci e persone su aerei non di linea.
  • ATPL, Airline Transport Pilot License, è invece la licenza da conseguire se si intende lavorare come pilota di linea e occuparsi, quindi, del trasporto passeggeri su aerei di linea. Si potranno svolgere sia viaggi internazionali che intercontinentali, senza limiti geografici.

In quest’ultimo caso, il percorso è più lungo e impegnativo in termini umani ed economici. Esso ha infatti una durata di circa 24 mesi (se si dovesse scegliere la modalità integrata) e si compone di 750 ore di lezioni teoriche e circa 200 di pratica.

Dopo aver visto quali sono le licenze che permettono di diventare aviatore, vediamo allora quali sono i requisiti richiesti per potersi iscrivere a una scuola di volo e quali sono gli studi da affrontare per diventare un professionista dell’aviazione.

Leggi anche: Cosa fare per diventare pilota di aerei? Ecco la risposta

La scuola per diventare aviatore

La scuola per diventare aviatore

Per poter diventare un aviatore si deve essere in possesso di alcuni requisiti fondamentali, di natura psicofisica e relativi alle competenze di base.

Per poter soddisfare quest’ultima categoria, sarà sufficiente avere un diploma di scuola superiore o, in alternativa, sostenere un test di verifica delle conoscenze di base. Questo esame verte, generalmente, su materie come fisica, matematica e inglese.

Per quanto riguarda i requisiti psicofisici, invece, si dovrà ottenere una certificazione di idoneità. Quest’ultima verrà rilasciata dall’Istituto di Medicina Legale dell’Aeronautica Militare a seguito di alcuni accertamenti. Si tratta, in particolare, di una serie di visite e analisi, più o meno generiche, come analisi del sangue, visita oculistica e cardiologica.

Una volta ottenuta l’idoneità ci si potrà iscrivere a una scuola di volo e intraprendere il proprio percorso per diventare un aviatore.

A tal proposito, si consiglia di non optare per la scuola più economica o più comoda da raggiungere.

La fase della formazione è davvero cruciale per poter avviare la meglio la propria carriera professionale, per questa ragione scegliere una scuola rinomata, che metta a disposizione degli studenti una strumentazione all’avanguardia e insegnanti preparati, può rappresentare la carta vincente per avere successo ed entrare a far parte delle migliori compagnie aeree presenti nel settore.

Noi di Urbe Aero lo sappiamo bene, per questa ragione da oltre 10 anni ci impegniamo a garantire un livello di formazione di alta qualità ai nostri studenti.

Riconosciuta come eccellenza sia in Italia che in Europa, questo fa sì che siano proprio le compagnie aeree a richiederci la disponibilità di piloti appena formati, consapevoli del loro livello di addestramento.

Leggi anche: Come si diventa comandante di aereo

La carriera di aviatore, tra soddisfazioni e sacrifici

Chiunque pensi che lavorare in aviazione sia un sogno ad occhi aperti, dovrebbe ricredersi nel momento in cui si troverà di fronte alle numerose difficoltà che questo tipo di carriera pone sul cammino.

Bisogna quindi partire dal presupposto che diventare aviatore è impegnativo, richiede pazienza, sacrificio e motivazione, pertanto solo i più determinati sono destinati ad avere successo.

Quella del pilota è infatti una vita molto emozionante e mai monotona, che regala numerose soddisfazioni non solo in termini di stipendio, eppure richiede molti sacrifici, come ad esempio quello di stare spesso lontano dalla famiglia e doversi assumere la responsabilità per tutti i passeggeri e l’equipaggio del volo che si conduce.

Ciò però non deve scoraggiare chi sogna di costruire la propria carriera ‘tra le nuvole’. Come abbiamo visto, le strade possibili per poter diventare un aviatore al giorno d’oggi sono numerose e tutte aperte a coloro che intendono perseguire i propri obiettivi, con impegno e tenacia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Inizia adesso la tua carriera di pilota

Urbe Aero è la scuola giusta per te

Urbe Aero

OPEN DAY

17 settembre 2022