Pilota di aereo civile: come lo si diventa e sino a che età è possibile?

Come si diventa pilota di aereo civile e sino a quando è possibile provarci

Diventare un pilota di aereo civile è un sogno che accomuna molti appassionati, giovani e non.

Avere la possibilità di volare nei cieli e girare il mondo rende questa professione quanto mai affascinante e sempre più ambita, con un’offerta da parte del mercato in costante crescita.

Tali aspetti, unitamente anche a una buona prospettiva retributiva, rendono questa professione molto appetibile, al punto che sono molte le persone che si chiedono come si diventa pilota di aereo civile.

In particolare, uno dei principali dubbi in merito è quello relativo all’esistenza o meno di un’età massima per raggiungere l’obiettivo.

In questo articolo, allora, proviamo a rispondere in maniera più esaustiva possibile alle domande più frequenti, elencando i passi da compiere e tutto ciò che è necessario sapere per intraprendere questo percorso.

Leggi anche: Cessna 150: ecco il percorso se vuoi poterne pilotare uno

Come si diventa pilota di aereo civile? Requisiti e step necessari.

Per diventare pilota d’aereo civile si deve ottenere una licenza aeronautica specifica e le abilitazioni che indichino i diversi tipi di aereo che il pilota è in grado di condurre. In generale, le licenze per diventare piloti sono diverse in base al fine ultimo che si vuole raggiungere.

Quella di pilota privato, ad esempio, permette di pilotare aeromobili per diletto, quelle di pilota commerciale e di pilota di linea, invece, permettono di essere retribuiti e di fare del volo il proprio mestiere.

La licenza da pilota privato ti permette di pilotare aeromobili per diletto

Ovviamente, i requisiti necessari e gli addestramenti cui sottoporsi variano a seconda della posizione che si intende raggiungere, ma alcuni aspetti sono fondamentali per intraprendere la formazione da pilota di aereo.

Per tentare questa carriera (o realizzare il sogno di volare per passione) si deve essere in possesso di un diploma di scuola superiore o, alternativamente, sostenere un test di fisica, matematica e inglese volto a verificare che le conoscenze di base del candidato siano sufficienti.

Requisito imprescindibile è, inoltre, l’idoneità psico-fisica certificata da un medico dell’Aeronautica Militare. Una volta ottenuta si potrà svolgere il corso presso una scuola di volo autorizzata dall’Ente Nazionale Aviazione Civile (ENAC) e svolgere infine gli esami necessari per ottenere la licenza.

In questo contesto, una delle più importanti scuole di volo in Italia ed Europa è Urbe Aero ATO, eccellenza dal 2003 con sede a Roma.

Come si diventa pilota di aereo civile con i percorsi ATPL

Scendendo nei dettagli su come ottenere la licenza di volo, si specifica che i percorsi da seguire sono diversi. Per conseguire la licenza di pilota di linea, ad esempio, la strada più efficace è quella di frequentare un corso ATPL, che può essere di due tipi: modulare o integrato.

Attraverso il percorso modulare è possibile conseguire la licenza di pilota di linea partendo da una licenza di pilota privato. Gli step successivi permettono di arrivare all’obiettivo (ovvero sostenere l’esame ATPL) gradualmente e con i propri tempi, passando attraverso formazione teorica e pratica di volo.

Il percorso integrato, invece, comprende tutti gli step necessari per diventare pilota di linea in 24 mesi partendo da zero, per un totale di 750 ore di formazione teorica. Una volta ottenuta la licenza, la carriera da pilota sarà una continua evoluzione, potendo ambire a diventare anche comandante di volo se si raggiungono le 1500 ore di volo e conseguendo, quindi, un “full ATPL”.

Come accennato, unitamente alla licenza è possibile (e alcune volte obbligatorio) conseguire le abilitazioni che consentono al pilota di pilotare diversi aeromobili e per diverse attività, come volo acrobatico, strumentale e così via. Queste abilitazioni potrebbero essere richieste dalle stesse compagnie aeree al momento dell’assunzione.

Diventare pilota di aereo civile sembra semplice e immediato, ma è bene sottolineare quanto il percorso da intraprendere sia impegnativo in termini di tempo che di denaro.

Diventare un pilota richiede una formazione costante e approfondita, oltre che molte ore di pratica. I costi, inoltre, possono arrivare a svariate migliaia di euro. Fattori che, unitamente allo sforzo personale che tale percorso richiede, potrebbero scoraggiare molti aspiranti piloti.

Eppure c’è da considerare che la retribuzione è molto soddisfacente, soprattutto se si considerano i voli di linea e le tratte intercontinentali. Pertanto, l’investimento iniziale potrebbe essere recuperato in breve tempo una volta avviata la carriera.

A questo punto è lecito chiedersi se esista un limite di età per diventare pilota di aereo civile. Scopriamolo insieme.

Leggi anche: Arturo Ferrarin: chi era è perché tutti ne parlano

Fino a quando è possibile diventare pilota di aereo civile?

La buona notizia è che non sono presenti limiti di età per poter intraprendere questa professione, ma è sufficiente soddisfare i requisiti elencati precedentemente. In particolare, è necessario aver compiuto la maggiore età per sostenere gli esami di licenza e accedere alla formazione pratica.

Non sono pochi, infatti, coloro che da anni coltivano il sogno di diventare pilota, lasciandosi però frenare dagli anni di studio che li attenderebbero e dall’investimento economico necessario. Questo percorso, però, risulta essere sempre più appetibile grazie all’offerta del mercato comunque in crescita e le molteplici possibilità di carriera che esso propone.

C’è da considerare, inoltre, che quello del pilota è un mestiere particolarmente affascinante e sfidante, ben lontano dal classico lavoro d’ufficio al quale si è abituati.

La monotonia sembra non essere contemplata, anche se viene richiesto ovviamente un ottimo spirito di adattamento e disponibilità, oltre che un forte senso di responsabilità.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Inizia adesso la tua carriera di pilota

Urbe Aero è la scuola giusta per te

In passato, chiunque desiderasse diventare aviatore e costruire una carriera in volo non aveva altra alternativa che entrare a far parte dell’Aeronautica Militare. Oggi il percorso è decisamente cambiato.
Urbe Aero