Soglie ed esigenze da conoscere per il conteggio ore di volo del pilota aereo

Conteggio ore di volo per pilota aereo: soglie ed esigenze da conoscere

Il sogno di lavorare come pilota d’aereo è ambizioso e impegnativo. Per chi desidera trasformare una passione in una carriera professionale è importante conoscere i vari sbocchi professionali.

Per l’accesso ai corsi sono necessari vari requisiti, tra cui il conteggio delle ore di volo per diventare pilota d’aereo commerciale o di linea.

Per diventare pilota d’aereo è necessario ottenere una licenza aeronautica. La licenza (anche nota come brevetto) permette di pilotare velivoli in base alle qualifiche.

Le tipologie di licenza che è possibile conseguire per i piloti civili sono: pilota privato (PPL), pilota commerciale (CPL) e pilota di linea (ATPL).

In base alla licenza posseduta si può svolgere attività professionale con ATPL o CPL oppure pilotare un aereo solo per passione e a scopo ricreativo con la PPL.

Per ottenere le licenze è necessario seguire un corso di formazione teorico e pratico presso una scuola di volo approvata dall’Enac. Come la nostra scuola di volo Urbe Aero, con sede a Roma, dove da 10 anni ci occupiamo della formazione dei piloti italiani. La nostra organizzazione di addestramento (ATO) è approvata e riconosciuta dall’Enac.

I prerequisiti per l’accesso ai vari corsi e per l’ottenimento delle abilitazioni variano in base alla qualifica che si vuole conseguire. I requisiti generalmente riguardano la condizione psico-fisica dell’aspirante pilota, le licenze già in possesso e il conteggio delle ore di volo maturate dal pilota d’aereo.

Leggi anche: 3 passaggi chiave per conseguire un brevetto di volo per un aereo privato

Pilota d’aereo: privato, di linea o commerciale. Differenze tra queste figure e conteggio ore di volo necessarie

Differenze piloti d'aereo privato, di linea o commerciale.

Per chi desidera pilotare un aereo solo a scopo privato è necessario iscriversi ad un corso PPL (Private Pilot License). Il programma di formazione è suddiviso in un corso teorico di 100 ore e un addestramento pratico in volo di 45 ore.

Per la carriera professionale come pilota invece, le strade sono diverse. Per pilotare aerei a scopo commerciale bisogna conseguire la licenza CPL. Il corso CPL è formato da 200 ore di lezioni teoriche più 35 ore di pratica in volo, in aggiunta a quelle già svolte con il percorso PPL. Il corso dura circa un anno e poi si sarà pronti a cominciare la propria professione.

Per chi invece desidera entrare in una compagnia come pilota di linea, la licenza necessaria è l’ATPL. I corsi che offre la nostra scuola di volo, Urbe Aero, per il raggiungimento di questa licenza sono due: il corso ATPL Modulare o il corso ATPL integrato.

Il corso ATPL modulare si rivolge agli allievi già in possesso della licenza PPL e che hanno dunque un’esperienza di volo. Il nostro corso ATPL modulare prevede 500 ore di lezioni a distanza, 150 di ore di lezione in classe e 70 ore di pratica di volo.

Per chi invece non ha mai comandato un velivolo può intraprendere un corso per pilota di linea seguendo il corso ATPL integrato. Questo corso infatti è adatto per chi parte da zero perché permette di conseguire il brevetto ATPL seguendo un unico percorso didattico in un periodo di massimo 24 mesi. Il corso ATPL integrato è formato da una parte di teoria di 750 ore e una parte di pratica di 195 ore di volo.

Una volta in possesso delle licenze di volo è possibile scegliere anche di istruire i futuri piloti. Per dedicarsi all’insegnamento è necessario ottenere la licenza FI di Flight Instructor. Il FI si occupa di addestramento, lezioni ma anche di esaminare i futuri piloti durante gli esami di abilitazione. Per conseguire questo brevetto i requisiti necessari sono molto specifici.

Leggi anche: Quanto guadagna (in media) un pilota di jet privati

È obbligatorio aver compiuto i 18 anni d’età ed essere in buona salute. Inoltre, si deve presentare l’abilitazione per la conduzione di velivoli monomotore in corso di validità ed aver praticato almeno 5 ore di attività SEP nei sei mesi precedenti al corso.

Infine, l’ultimo requisito richiesto è di aver maturato un conteggio specifico di ore di volo come pilota d’aereo in relazione al proprio brevetto.

Per l’accesso al corso, i piloti in possesso di brevetto ATPL o CPL il conteggio di ore di volo deve essere di almeno 200 ore di cui almeno 150 come pilota d’aereo comandante (PIC).

Per i piloti privati il conteggio di ore di volo accumulate come pilota d’aereo richiesto è lo stesso dei colleghi con ATPL o CPL. Tuttavia, sarà necessario effettuare un’integrazione di 10 ore di istruzione al volo strumentale e svolgere un esame relativo alla teoria del brevetto CPL.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Inizia adesso la tua carriera di pilota

Urbe Aero è la scuola giusta per te

In passato, chiunque desiderasse diventare aviatore e costruire una carriera in volo non aveva altra alternativa che entrare a far parte dell’Aeronautica Militare. Oggi il percorso è decisamente cambiato.
Urbe Aero