Il corso per pilota commerciale quanto dura e quanto costa?

Corso pilota commerciale: costo e durata degli studi

Il settore aeronautico da anni appassiona tantissime persone di ogni genere ed età, invogliandole sempre più a voler intraprendere un percorso di carriera in questo ambito.

Volare nei cieli per lavoro sembra essere un’alternativa davvero attraente, soprattutto se si pensa anche alla possibilità di poter visitare sempre posti nuovi ed effettuare numerose trasferte. Uno stile di vita certamente lontano da ciò a cui si è abituati, cosa che rende una scelta di questo tipo ancora più allettante.

Come per molte altre professioni, anche nel settore dell’aviazione esistono diverse specializzazioni e prospettive di carriera. C’è chi ha intenzione di diventare pilota di linea per lavorare con le principali compagnie aeree e trasportare un gran numero di passeggeri, chi invece preferisce lavorare in settori più piccoli e non necessariamente specifici per il trasporto di persone.

È il caso del pilota commerciale, la prima specializzazione che permette di dare inizio alla carriera di pilota a scopo remunerativo.

Vediamo allora come si consegue la licenza che abilita alla professione, gli step fondamentali in questo settore e, soprattutto, il costo del corso per pilota commerciale.

Leggi anche: Brevetto pilota di linea: costo reale al 2021

Diventare pilota commerciale: in cosa consiste la professione e come si inizia?

Per poter diventare un pilota di aerei commerciali e ottenere la licenza CPL (Commercial Pilot Licence) si deve frequentare un apposito corso e sostenere, alla fine di esso, tutti gli esami necessari richiesti dall’ENAC.

Il corso è composto da una parte teorica (200 ore) e una pratica di volo della durata di 45 ore complessive, delle quali almeno 10 da svolgere come unico pilota a bordo. L’obiettivo è quello di integrare la formazione già ricevuta in precedenza durante il percorso per la licenza PPL. Quest’ultima è infatti uno dei requisiti necessari per accedere al corso CPL.

Il corso è composto da una parte teorica di 200 ore

Grazie alla formazione integrativa, il pilota ha la possibilità di svolgere tutte le operazioni eseguite finora come pilota privato con la possibilità di percepire una retribuzione. Consente quindi di fare un salto di qualità e dare inizio alla carriera nel settore dell’aviazione lavorando per aziende pubbliche o private a scopo remunerativo.

Il pilota commerciale è quindi in grado di trasportare passeggeri o merci ed essere pagato a tale scopo. Di conseguenza, può lavorare in aerotaxi, voli charter o mezzi adibiti al trasporto di merci.

Corso pilota commerciale: costo e requisiti

Al contrario di ciò che si possa pensare, l’età non è un limite per poter avviare la propria carriera come pilota, ma sono comunque presenti dei requisiti da rispettare per potersi iscrivere al corso prescelto.

In primo luogo, sarà necessario soddisfare dei criteri di natura psicofisica, il cui possesso sarà verificato attraverso delle visite appositamente svolte dall’Istituto di Medicina Legale dell’Aeronautica Militare.

Le analisi sono svariate, partendo dalle classiche analisi del sangue e delle urine, fino a visite cardiologiche, oculistiche e così via. Se queste dovessero avere esito positivo, si otterrà una certificazione che attesti la conseguente idoneità allo svolgimento della professione e l’accesso al corso specifico per la licenza.

Un’altra tipologia di requisiti riguarda la sfera delle conoscenze di base. In questo caso, per essere considerati idonei, sarà sufficiente essere in possesso di un diploma di scuola superiore o superare un test volto a verificare il possesso di adeguate conoscenze in matematica, fisica e inglese.

Una volta superati questi step preliminari, sarà possibile iscriversi in una scuola di volo per conseguire la licenza CPL.

Leggi anche: Brevetto di pilota commerciale: tutto quello che devi sapere

Ma, in definitiva, qual è il costo di un corso da pilota commerciale?

In generale, i costi dei corsi di formazione per diventare piloti sono abbastanza onerosi, sia in termini economici che di impegno personale.

I prezzi possono variare in base a diversi fattori, primo tra tutti la scelta della scuola.

Per essere sicuri di rivolgersi a realtà valide e di qualità, è bene sapere che un corso per pilota commerciale ha un costo orientativamente tra i 20.000 e i 30.000 euro. Sul web si trovano soluzioni anche a prezzi molto più contenuti ma è opportuno assicurarsi che la scuola in questione sia una ATO, ovvero un centro di formazione autorizzato dall’ENAC.

Se il fattore prezzo può sembrare un ostacolo troppo incombente da superare, è meglio evitare di optare per proposte più convenienti e rivolgersi invece a scuole di qualità che prevedono la possibilità di ottenere dei finanziamenti per poter far fronte alla spesa.

Noi di Urbe Aero, ad esempio, abbiamo stipulato un accordo con BNL gruppo BNP Paribas, grazie al quale sarà possibile ottenere il prestito BNL Futuriamo. In questo modo, abbiamo voluto garantire ai nostri studenti la possibilità di completare il nostro percorso di formazione senza pensieri.

Intraprendere la strada per poter diventare pilota costituisce, dunque, un vero e proprio investimento. Questi sono, però, tutti sforzi che verranno ampiamente ripagati con l’avvio della propria carriera professionale, essendo il mestiere del pilota commerciale molto ben retribuito, oltre che pieno di soddisfazioni professionali.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Inizia adesso la tua carriera di pilota

Urbe Aero è la scuola giusta per te

In passato, chiunque desiderasse diventare aviatore e costruire una carriera in volo non aveva altra alternativa che entrare a far parte dell’Aeronautica Militare. Oggi il percorso è decisamente cambiato.
Urbe Aero