Ecco come trovare lavoro come pilota commerciale

Lavoro per pilota commerciale: ecco come trovarlo

Diventare pilota è un’ambizione che accomuna più persone di quanto si possa credere. Poter volare e visitare posti sempre nuovi è una possibilità sicuramente non riservata a tutti e, per questo, particolarmente desiderata.

La possibilità di praticare questo mestiere potrebbe essere vista come un lusso per pochi, anche se non è esattamente così. Al contrario, se si hanno le idee chiare è possibile approcciare questa carriera praticamente a ogni età, seppur con lo sforzo e l’impegno che un percorso di questo tipo richiede.

C’è da specificare che esistono diverse categorie di questa carriera. Non esiste, infatti, solo la figura del pilota di linea, ma anche quella del pilota privato e del pilota commerciale.

Ed è proprio di quest’ultima figura che ci occuperemo, cercando di rispondere alle sempre numerose domande sul lavoro di pilota commerciale, come trovarlo e, soprattutto, come conseguire la licenza necessaria per poterlo praticare.

Leggi anche: Lavorare come pilota di aerei: cosa studiare e quanti anni ci vogliono

Lavorare come pilota commerciale: gli step necessari per poter iniziare

Innanzitutto è necessario sapere che, per poter ottenere un lavoro da pilota commerciale, si dovrà frequentare un apposito corso di formazione che prepari adeguatamente agli esami per la licenza CPL tenuti dall’ENAC.

Per potersi iscrivere, però, si dovrà dimostrare di possedere tutti i requisiti richiesti per avviare la propria carriera nell’aviazione. Per risultare idonei si dovrà essere in possesso di un diploma di scuola secondaria o, in caso non lo si avesse, superare un test che verifichi le proprie conoscenze in inglese, matematica e fisica.

Per essere idonei si deve possedere il diploma di scuola secondaria

Si dovranno inoltre sostenere degli esami che attestino il possesso di determinati requisiti psicofisici, che verranno accertati attraverso visite mediche specialistiche. Se i risultati daranno riscontro positivo, si otterrà una certificazione di idoneità che consentirà di iscriversi al corso prescelto.

Per poter lavorare come pilota commerciale, infine, si dovrà conseguire la licenza CPL, Commercial Pilot Licence, partendo già da una licenza PPL. Di conseguenza, se non si possiede già la licenza di pilota privato, sarà necessario conseguirla prima di accedere al corpo CPL.

Il percorso ha la durata di 12 mesi circa e consente di integrare la formazione già ricevuta per eseguire tutte le operazioni di volo a scopo remunerativo.

Sicuramente per diventare pilota si deve effettuare un investimento importante, non solo in termini economici, ma anche di impegno e dedizione richiesti. Il percorso di formazione, infatti, può essere complesso e richiede un’attenzione superiore a molti altri corsi professionalizzanti.

Lavorare come pilota di aerei commerciali richiede, inoltre, uno studio continuo che va ben oltre il percorso da seguire per ottenere la licenza.

Leggi anche: La vita di un pilota di linea: ecco la giornata tipo di chi vola per professione

Come trovare lavoro come pilota commerciale

Una volta superati gli esami e ottenuta la licenza CPL, si potrà iniziare a vagliare le proposte provenienti dalle diverse aziende pubbliche e private.

Lavorando come pilota commerciale ci si occuperà di tutto ciò che concerne il trasporto merci e la Business Aviation. Di conseguenza, i ruoli da ricoprire riguarderanno questo ambito. In qualità di pilota commerciale quindi potrai essere impiegato su aerotaxi e voli charter per trasportare persone (dietro retribuzione), oppure su voli cargo per il trasporto di merci e materiali.

La ricerca del lavoro più adatto e, soprattutto, dell’azienda che più si addice alle proprie caratteristiche può essere considerato esso stesso un lavoro a tutti gli effetti.

Sarà possibile trovare in rete ottime offerte di lavoro per le quali potersi candidare, come ad esempio in siti specializzati appositamente per poter fare incontrare domanda e offerta del mercato dell’aviazione, oppure sulle piattaforme dedicate al mondo del lavoro come LinkedIn. È sufficiente digitare sul motore di ricerca “lavoro pilota commerciale” per consultare tutti gli annunci disponibili e candidarsi a quelli più interessanti per la propria carriera.

In alcuni casi, è possibile che siano le scuole di formazione stesse a mettere in contatto i neo-piloti con le compagnie e aziende alla ricerca di personale qualificato.

Urbe Aero ad esempio, attiva nel settore della formazione aerea dal 2003, si è guadagnata numerosi riconoscimenti grazie all’alta qualità che offre nell’addestramento.

Questo è un fattore noto anche alle principali compagnie aeree attive sul mercato, che spesso si rivolgono a noi per assumere piloti, essendo ben consapevoli dell’elevata qualità offerta dalla nostra scuola di volo e dei professionisti che formiamo.

Domande frequenti

Come trovare lavoro da pilota commerciale?

La licenza di volo commerciale, insieme a quella di pilota di linea, rappresenta una chiave d’accesso al mondo del lavoro in aviazione. Per trovare lavoro come pilota commerciale è possibile rivolgersi ai siti specializzati di settore, consultare la sezione apposita nei siti web delle aziende che si occupano di trasporto aereo oppure affidarsi alle piattaforme di lavoro come Linkedin.

Come diventare pilota commerciale e ottenere la licenza CPL?

Sono 4 gli step necessari per diventare pilota commerciale e quindi acquisire la licenza di volo CPL (Commercial Pilot Licence):

  1. Conseguire il diploma di scuola superiore o, in alternativa, superare un test nelle principali materie che un pilota deve conoscere per svolgere questa professione quali matematica, fisica e inglese;
  2. Sostenere la visita medica presso l’Istituto di Medicina Legale dell’Aeronautica Militare, che deve attestare il possesso dei requisiti psicofisici (prelievo del sangue, visita cardiologica, oculistica, colloquio con lo psicologo ecc.) e rilasciare all’interessato il certificato medico di 1° classe;
  3. Conseguire la licenza di volo PPL (Pilot Private Licence), ovvero il brevetto base da cui è obbligatorio partire per imparare a pilotare un aeroplano;
  4. Effettuare l’iscrizione all’apposito corso di formazione CPL in una scuola di volo certificata ENAC. Alla fine del corso, che prevede una formazione sia pratica che teorica, si potrà sostenere l’esame per il conseguimento della licenza commerciale.

Quanto costa conseguire la licenza di pilota commerciale?

Un corso di formazione per acquisire la licenza CPL, e diventare così pilota di aerei commerciali, costa in media 30.000/40.000 euro e dura all’incirca 12 mesi.

Durante il corso, si dovranno affrontare lezioni teoriche di regolamentazione aeronautica, navigazione e traffico aereo, diritto aereo, nozioni generali degli aeromobili, pianificazione del volo, meteorologia e tutte quelle materie necessarie a svolgere adeguatamente la professione del pilota di volo. La parte pratica consisterà in esercitazioni di volo tramite simulatori e in seguito su veri e propri velivoli.

Premesso che in qualsiasi settore una formazione di qualità ha un certo costo, per ottenere la licenza da pilota quello che comporta maggior dispendio economico sono le lezioni pratiche, ovvero le ore di volo e il carburante necessario. Alcune scuole, come la Urbe Aero tramite BNL Futuriamo, mettono a disposizione degli studenti la possibilità di richiedere un finanziamento per sostenere le spese di formazione.

Quanto guadagna un pilota di aerei commerciali?

Appurato che intraprendere la professione del pilota di aerei richiede determinazione e passione, oltre che un notevole investimento economico, bisogna riconoscere che le fatiche verranno ampiamente ripagate dalle soddisfazioni personali e professionali.

Grazie alla licenza CPL si potrà entrare subito nel mercato del lavoro e volare come comandante o copilota a bordo di aerei civili e privati. Inoltre, se si viene assunti da grandi compagnie, lo stipendio annuo di un pilota alle prime esperienze può raggiungere i 28.500 euro e quindi i 2.300 euro circa al mese.

Cosa può fare un pilota commerciale?

Il lavoro del pilota commerciale riguarda sia il trasporto merci sia la Business Aviation. In breve, la licenza CPL permette di esercitare tutte le attività di volo consentite al titolare di una licenza PPL ma a livello commerciale, ad esempio:

  • Pilota istruttore;
  • Cargo;
  • Bush pilot;
  • Aero ambulanza;
  • Attività di spegnimento incendio;
  • Attività agricola;
  • Aerotaxi;
  • Corporate.

In qualità di pilota commerciale si può effettuare il trasporto di passeggeri paganti tramite aerotaxi e voli charter, ma per diventare pilota di voli di linea sarà necessario acquisire il brevetto ATPL (Airline Pilot Transport Licence).

Inizia adesso la tua carriera di pilota

Urbe Aero è la scuola giusta per te

Urbe Aero
Urbe Aero - New Aircraft