Ecco in cosa consiste il percorso di studi per pilota d'aerei

Percorso di studi per diventare pilota di aerei: ecco in cosa consiste

Ogni volta che ci si ritrova in un aeroporto capita spesso di incrociare il personale di bordo.

Osservando in special modo il pilota, sono tante le curiosità che potrebbero nascere in merito a questa figura. Si tratta di una mansione di un certo prestigio e che gode di una gran fiducia da parte della maggior parte della comunità.

Al giorno d’oggi sarebbe così difficile ricoprire una simile carica? Quali sono gli studi per diventare un pilota di aerei?

Iniziamo dicendo che diventare un pilota non è così difficile come si potrebbe pensare.

Si tratta indubbiamente di un percorso impegnativo e ben distante da quelli tradizionali, ma che può essere intrapreso da chiunque. L’importante infatti è soddisfare alcuni requisiti psicofisici per potersi iscrivere a una scuola di volo, frequentare un corso specialistico e ottenere l’ambita licenza.

Gli studi per diventare pilota di aerei possono essere diversi, sia per natura che per durata, a seconda del proprio obiettivo finale. Vediamo allora quali sono i più consigliati per ogni tipologia di pilota.

Leggi anche: Scuola di volo a Roma: 5 motivi per scegliere Urbe

Studi per diventare pilota di aerei: le licenze di volo

Gli studi per diventare pilota di aerei sono differenti a seconda della tipologia di licenza che si intende ottenere.

Se si vuole imparare a pilotare un aereo esclusivamente per scopi ricreativi o per hobby, senza la possibilità di percepire alcuna retribuzione per l’attività svolta, sarà sufficiente iscriversi a un corso per ottenere la PPL, ovvero la Private Pilot License.

Gli studi per le diverse licenze di volo

Questo si compone di una parte teorica e una pratica. Nello specifico sono 100 le ore di lezioni teoriche e 45 di pratica di volo, per una durata totale del corso di circa sei mesi.

Una volta completati gli studi, ci si potrà iscrivere all’esame per ottenere la licenza, bandita periodicamente dall’ENAC.

Chi ha intenzione, invece, di pilotare aerei per professione, potrà scegliere se diventare un pilota di aereo commerciale o pilota di aerei di linea.

Il primo lavora in ambito prettamente commerciale su velivoli adibiti al trasporto di merci o persone paganti (voli charter o aerotaxi) e avrà bisogno di conseguire una licenza CLP, il secondo invece opera su grandi aerei di linea per il trasporto di un gran numero di persone per scopi turistici e per farlo dovrà essere in possesso di una licenza ATPL.

Per poter ottenere la licenza CPL (Commercial Pilot License), si potranno effettuare delle ore integrative rispetto a quelle svolte per la PPL. In totale, si tratta di una formazione di circa 12 mesi, così da poter poi accedere all’esame di licenza.

Infine, se si intende diventare un pilota d’aereo civile professionista si dovrà invece conseguire l’ATPL, l’Airline Transport Pilot License. In questo caso, saranno due le tipologie di percorso che sarà possibile intraprendere: l’integrato e il modulare.

Si consiglia di scegliere il percorso integrato laddove si parta completamente da zero, senza alcuna esperienza pregressa o licenza di volo in proprio possesso. Il corso è composto da 750 ore di lezioni teoriche e 200 di pratica di volo, per una durata complessiva di circa due anni.

Il percorso modulare, invece, è consigliabile a chi, avendo già ottenuto la licenza PPL, decida di continuare il suo percorso e pilotare aerei come un professionista.

Tale ultima modalità potrebbe essere maggiormente consigliata a tutti coloro che non sono nelle condizioni di dedicarsi intensamente alla formazione per due anni interi, perché magari lavorano già.

Intraprendere un simile percorso uno step alla volta, potrebbe essere una svolta decisiva per raggiungere il proprio obiettivo con i propri tempi.

Oltre alla scelta della licenza più adatta ai propri scopi, quanto può essere rilevante anche quella della scuola di volo più consona? Scopriamolo subito

Leggi anche: La top ten dei piloti di aerei più pagati del mondo!

Studi per diventare pilota di aerei: la scelta della scuola di volo

La scelta della giusta scuola di volo per diventare pilota di aerei è un passo fondamentale. Si potrebbe dire tanto cruciale quanto la scelta della licenza da ottenere.

Troppo spesso, infatti, si è tentati di scegliere la scuola più vicina alla propria abitazione o quella che promette dei costi più bassi rispetto ad altre. Ma è davvero conveniente risparmiare sulla propria formazione?

La risposta è decisamente negativa, soprattutto se si tratta di un percorso per ricoprire una professione di così elevata responsabilità come quella del pilota.

Noi di Urbe Aero sappiamo bene quanto un percorso ben strutturato possa fare la differenza nella carriera di un futuro pilota.

Da anni ormai formiamo sempre nuove generazioni di professionisti e consapevoli dell’elevata preparazione che offriamo, sono le stesse compagnie aeree a richiedere disponibilità dei nostri neo piloti in caso di necessità di personale da assumere.

Si tratta, dunque, di scegliere il meglio per il proprio futuro e poter gettare delle solide basi per una carriera brillante.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Inizia adesso la tua carriera di pilota

Urbe Aero è la scuola giusta per te

Il 17 dicembre 1903 è una data storica per il mondo dell’aviazione. Si può dire che segni la vera e propria nascita di questo settore, essendo il giorno in cui il primo aereo a motore riuscì a volare.
Urbe Aero

OPEN DAY

26 febbraio 2022

Open Day 2022 - Urbe Aero