Requisiti per diventare pilota

I requisiti base per diventare pilota di aerei di linea

La professione del pilota è sicuramente una delle più sognate da piccoli e una delle più ambite da adulti. Tuttavia, come sarà facile immaginare, per fare in modo che il sogno diventi realtà bisogna rispettare precisi requisiti per diventare pilota di aerei.

Per far diventare il sogno un vero e proprio progetto bisogna, in primis, essere molto motivati e spinti da una grande passione. Il percorso formativo è infatti impegnativo, ma alla fine si verrà ricompensati ottenendo un profilo professionale di altissimo livello sia in termini economici che di responsabilità.

Il fattore imprescindibile per diventare un buon pilota di aerei di linea è affidarsi ad una scuola di volo seria e professionale, in grado di seguire i suoi allievi durante tutto il percorso, come la nostra Urbe Aero che, con oltre dieci anni di esperienza, è oggi una tra le più importanti scuole di volo, non solo in Italia, ma anche in Europa.

Cosa è richiesto, dunque, per diventare un pilota di aerei di linea?

Per intraprendere questo percorso, e scoprire se si hanno le conoscenze di base e l’attitudine adatta, è possibile eseguire un test riguardante 4 aspetti principali:

  • ragionamento logico
  • calcoli matematici mnemonici
  • attitudine multitasking
  • dimensione della personalità

In questo modo sarà possibile testare le abilità fondamentali per fare questo lavoro.

Il secondo passaggio fondamentale è quello di ottenere un certificato di idoneità psicofisica che viene rilasciato dall’Istituto Medico Legale dell’Aeronautica Militare o presso un medico aeronautico abilitato (AME). Ne esistono due tipi differenti:

  • I classe per diventare pilota di linea e commerciale
  • II classe per diventare pilota privato

Per ottenere il certificato che attesta l’idoneità fisica le principali visite da sostenere sono:

  • analisi del sangue
  • visita cardiologica
  • visita oculistica
  • esami delle urine
  • visita otorinolaringoiatrica
  • visita audiometrica
  • colloquio con uno psicologo

Dopo aver soddisfatto i requisiti base per diventare pilota di aerei, bisognerà frequentare un corso presso una scuola di volo certificata dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC), come Urbe Aero, che permetterà di ottenere la licenza.

Vediamo allora nel dettaglio quale corso consente di diventare pilota di linea.

Leggi anche: Quanto costa (realmente) diventare pilota di aerei linea?

Come ottenere la licenza per diventare un pilota di linea

Diventare pilota di linea

Iscrivendoti ad una scuola di volo avrai la possibilità di scegliere tra diversi corsi di formazione, a seconda della licenza che desideri ottenere. Vediamo velocemente quali sono:

  1. ATPL è la licenza che permette di diventare a tutti gli effetti un pilota di linea.
  2. PPL è la licenza con cui è possibile diventare pilota privato, senza poter portare passeggeri paganti.
  3. MPL è un corso che permette di lavorare con una compagnia aerea specifica e un numero prestabilito di piloti selezionati dalla compagnia stessa.
  4. CPL è la licenza commerciale che precede l’ATPL e che l’allievo pilota consegue per iniziare a volare sui voli di linea in qualità di co-piloti.
  5. LAPL è un corso che permette di portare aerei turistici leggeri per un massimo di 3 passeggeri.

Dopo questa doverosa panoramica generale, utile a chiarirti ogni dubbio, vediamo nello specifico il percorso per ottenere la licenza ATPL (Airline Pilot Transport Licence) che è appunto quella che ti permetterà di realizzare il sogno di diventare un pilota professionista di aerei di linea.

Per diventare un pilota di linea e commerciale è possibile accedere a due percorsi:

  • ATPL modulare: è un percorso a più fasi, bisogna conseguire prima la licenza PPL, successivamente bisogna sviluppare un’esperienza in ore di volo per poi sottoporsi all’addestramento necessario per ottenere la licenza da pilota commerciale (CPL) con teoria ATPL, e solo dopo aver sostenuto il corso MCC  e volato un numero di ore di volo con equipaggio plurimo si potrà essere abilitati a volare in qualità di copiloti su voli di linea;
  • ATPL integrato: è sicuramente il percorso migliore perché permette di iniziare da zero e si svolge in tempi brevi. Prevede una parte teorica di 750 ore e una parte pratica di 195 ore di volo.

Il corso ATPL integrato ti permetterà di realizzare il sogno di diventare un pilota di linea in soli due anni, ti basterà aver compiuto la maggiore età ed essere in possesso del certificato che attesta l’idoneità medica.

Leggi anche: Diventare pilota aereo a 40 anni: missione possibile?

Nella nostra scuola di volo Urbe Aero, inoltre, per fare pratica avrai a disposizione i simulatori più moderni presenti in Italia, saranno incluse ore di volo aggiuntive a quelle previste, e sarai seguito da un tutor personale.

Alla fine dei due anni potrai fin da subito avere accesso alle selezioni delle varie compagnie aeree, che stanno facendo investimenti importanti per potenziare le loro flotte, soprattutto le compagnie low cost.

Una ricerca condotta da Boeing evidenzia, infatti, come nei prossimi venti anni saranno richiesti sul mercato mondiale 790.000 piloti, solo in Europa nell’arco di dieci anni ne serviranno almeno 50.000. Di fatto, questo è un ottimo momento per investire sul tuo futuro e conseguire la licenza che ti permetterà di avere un lavoro prestigioso e di responsabilità.

Domande frequenti

Come si diventa pilota di aerei di linea?

Per diventare pilota di aerei di linea occorre iscriversi a un corso specifico presso una scuola di volo certificata ENAC, proprio come la Urbe Aero di Roma. Il corso dovrà essere composto da lezioni teoriche e lezioni pratiche. La licenza ATPL (Airline Transport Pilot License) si ottiene solo dopo aver conseguito e superato un esame teorico-pratico presso la sede dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile.

Per entrare all’istituto di volo bisogna essere in possesso di alcuni requisiti, nello specifico bisogna possedere il diploma di scuola superiore o, in alternativa, sostenere e superare un test di matematica, fisica e inglese. Anche se è possibile accedere ai corsi di formazione dai soli 16 anni, sarà necessario averne compiuti 18 per poter sostenere l’esame ATPL.

Dopo aver conseguito la licenza con almeno una abilitazione, i piloti possono acquisirne di ulteriori. Un pilota, infatti, a prescindere dalla licenza e dall’esperienza che possiede, non può pilotare un qualsiasi aeromobile senza aver prima ricevuto un adeguato addestramento e la conseguente abilitazione.

Con il termine abilitazione, si intende quindi un titolo aeronautico che viene annotato sulla licenza e attesta la capacità del pilota di condurre particolari classi di aeromobili ed effettuare determinate attività di volo.

Che requisiti deve possedere un pilota di linea?

Ci sono requisiti e caratteristiche che qualsiasi aspirante pilota di linea deve possedere per poter realizzare il proprio sogno:

  • Avere almeno 16 anni per iniziare la formazione aeronautica;
  • Possedere un diploma di scuola superiore o, previo test, certificazione di buona conoscenza della lingua inglese, della matematica e della fisica;
  • Essere in ottima forma fisica e ottenere la certificazione medica di 1° classe;
  • Possedere eccellenti competenze comunicative e abilità a lavorare in squadra.

Il pilota ideale, inoltre, dovrebbe possedere un buon senso dell’orientamento, un’ottima capacità di concentrazione, l’abilità di analizzare velocemente le situazioni e di prendere decisioni importanti in breve tempo.

Non c’è un limite preciso di età per poter conseguire la licenza ATPL, molto dipenderà principalmente dalla condizione psicofisica del candidato.

In cosa consiste la visita medica di 1° classe?

La visita medica di 1° classe consiste in una serie di esami e controlli sanitari approfonditi, necessari per attestare la buona salute del candidato. Tra questi:

  • Prelievo del sangue;
  • Analisi delle urine;
  • Visita otorinolaringoiatrica;
  • Visita oculistica;
  • Visita cardiologia;
  • Incontro con lo psicologo.

Per pilotare un aereo, come per svolgere adeguatamente qualsiasi professione, sono necessarie sia ottime condizioni fisiche che ottime condizioni psicologiche ma, rispetto a chi desidera intraprendere la carriera militare, un pilota di linea non deve necessariamente rientrare in particolari parametri fisici (altezza, muscolatura, diottrie ecc.).

Quanto costa e quanto dura la certificazione medica di 1° classe?

Come appurato, il certificato medico di 1° classe è un requisito imprescindibile per poter partecipare al corso di formazione ATPL, conseguire la licenza di volo, i brevetti e lavorare come pilota di aerei di linea.

Il certificato di idoneità psicofisica viene rilasciato dall’Istituto Medico Legale dell’Aeronautica Militare o presso un medico aeronautico abilitato (AME). Solitamente, i costi della visita si attestano sui 150/200 euro.

Il certificato prevede tempi di rinnovo differenti in base all’età del singolo soggetto: sotto i 60 anni si deve rinnovare ogni 12 mesi; è invece necessario rinnovarlo ogni 6 mesi dai 60 anni di età, o fra i 40-59 anni se si svolge la professione di pilota commerciale single-pilot con passeggeri.

Inizia adesso la tua carriera di pilota

Urbe Aero è la scuola giusta per te

Urbe Aero
Urbe Aero - New Aircraft