Il trim dell'aereo come funziona e cos'è?

Trim aereo: cos’è e come funziona

L’aereo è sicuramente una delle invenzioni più rivoluzionarie del secolo scorso. Con la nascita e lo sviluppo del settore dell’aviazione, infatti, sono cambiate completamente le regole del gioco nel mondo dei trasporti.

Gli aerei si sono rivelati una vera e propria scoperta, che si è dimostrata determinante anche durante i diversi conflitti bellici che si sono verificati nel corso degli anni.

Oggi gli aerei hanno subito diverse migliorie, rendendo gli spostamenti in volo tra i più scelti dai passeggeri in tutto il mondo.

Ma, effettivamente, come è fatto un velivolo e come viene comandato?

In linea generale, i comandi possono essere divisi in due categorie principali:

  • i comandi primari, che vengono utilizzati per effettuare le diverse manovre del velivolo;
  • i comandi secondari hanno una funzione di compensazione, sulle variazioni di peso e velocità, durante il volo.

Nel corso del presente approfondimento ci si concentrerà su quest’ultima categoria e, in particolare, sul trim dell’aereo. Si tratta di uno strumento che, nei velivoli più piccoli, potrebbe anche essere assente. Nei mezzi di maggiori dimensioni, però, può davvero fare la differenza per il pilota e per il volo stesso.

Facendo parte delle superfici di comando secondarie, il trim di un aereo rappresenta una grande facilitazione nello svolgimento del trasporto. La stessa denominazione inglese suggerisce la sua funzione: trim, infatti, vuol dire regolare. Possiamo quindi affermare che il trim funge da regolatore delle superfici di controllo.

La sua posizione a bordo di un velivolo non è fissa, ma può variare a seconda del modello di riferimento. Per esempio, il trim di un aereo può essere fissato all’equilibratore, agli alettoni o al timone di direzione.

Scendiamo ora maggiormente nel dettaglio, scoprendo insieme tutto ciò che c’è da sapere sul trim di un aereo e come funziona.

Leggi anche: Rullaggio aereo: cosa significa e come funziona

Come funziona il trim di un aereo?

Ecco come funziona il trim di un aereo

Come abbiamo visto, il trim di un aereo è una componente molto importante di questo mezzo di trasporto. Questo strumento determina, infatti, il mantenimento dell’aereo nella direzione e nell’assetto corretto durante il volo.

Il termine “trim” in italiano corrisponde ai correttori, delle piccole ali mobili situate solitamente sull’equilibratore e, più di rado, sul timone dei velivoli. In linea generale, si può dire che si trova sulle superfici che hanno la funzione di far scendere o innalzare l’aereo.

Per far sì che tali movimenti avvengano, i piloti devono spingere in avanti la cloche, per far scendere il velivolo, o tirarla verso di sé per prendere quota. I Trim, in questo caso, vengono in aiuto al pilota, che non dovrà continuamente far leva sulla cloche per vincere le forze aerodinamiche che agiscono sul velivolo.

Di conseguenza, la funzione del trim dell’aereo è quella di alleggerire i comandi, fino a stabilizzarli. Questo perché lo strumento annulla la forza che il pilota fa sull’equilibratore, così da poter lasciare la cloche, che rimarrà nella posizione desiderata.

Un aiuto decisamente non indifferente per i piloti, che possono così essere più liberi di concentrarsi su tutti gli altri aspetti necessari per garantire un volo in sicurezza.

Ma come funziona effettivamente il trim di un aereo?

Leggi anche: Comandi aereo: quali sono e come si chiamano

Il trim di un aereo può avere diverse configurazioni, che possono essere scelte con la trim wheel, ovvero: posizione di nose down, nose up o in posizione neutra. In quest’ultimo caso, il trim di un aereo non avrà alcun effetto sulla stabilizzazione dello stesso.

Durante il corso del volo, però, l’aereo è sottoposto a diverse forze aerodinamiche, che potrebbero portare a delle situazioni di squilibrio.

Posizionando il trim wheel su “Nose down”, l’aletta del trim si innalza favorendo una condizione di deportanza. Si tratta di un’azione da compiere in caso si desideri far inclinare l’aereo verso il basso, come in picchiata.

Posizionando, invece, il comando su “Nose Up”, l’aletta corrispondente si abbasserà, conducendo a un aumento della portanza, che fa inclinare l’aereo verso l’alto. Questa configurazione viene adottata, dunque, laddove si desideri far innalzare l’aereo.

PS. Vorresti iniziare a lavorare come pilota di volo in una delle più prestigiose compagnie aeree? Partecipa ai corsi della nostra scuola di volo Urbe Aero a Roma!

Inizia adesso la tua carriera di pilota

Urbe Aero è la scuola giusta per te

Urbe Aero
Urbe Aero - New Aircraft