Migliori scuole di volo in Italia

Scuole di volo italiane: queste le principali per aerei, elicotteri e aviazione privata

Decidere di investire nella carriera di pilota è un passo molto importante, la scelta della scuola di volo è determinante per il successo futuro. Ci sono diverse scuole di volo italiane per chi voglia diventare pilota privato, di elicottero, o per avere un vero e proprio ufficio nel cielo, diventando pilota di aerei di linea.

Pertanto, la corretta elezione della scuola di volo dipende da diversi fattori, che non possono basarsi su “simpatia o istinto”. Il percorso per fare il pilota come professione richiede tempo. Si tratta di un investimento personale, anche in denaro, che non può essere iniziato con leggerezza.

Nella valutazione della scuola di volo è importante verificare che la scuola selezionata sia certificata Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile), come lo è Urbe Aero. Questa scuola rispetta tutte le indicazioni richieste dall’Enac ed è inoltre rinomata per la varietà dei corsi e per la qualità delle lezioni teoriche e pratiche.

Ricorrere a una formazione approvata dall’Enac assicura che al termine degli studi, sia teorici che pratici, si abbiano tutte le carte in regola per poter sostenere gli esami finali, e ottenere la licenza da pilota.

Leggi anche: Scuole di volo economiche: pro, contro e dinamiche da conoscere se vuoi diventare pilota

Scuole di volo italiane, come scegliere

Il percorso per diventare piloti professionisti può avvenire in due modi, integrato o modulare. Con la prima modalità, il corso integrato, sono previsti due anni di formazione intensa, al termine della quale si è pronti per la licenza da pilota di aerei di linea (ATPL integrato).

Frequentare il corso ATPL integrato

Il percorso modulare procede per gradi. Esiste infatti la possibilità di conseguire la licenza da pilota privato (PPL), per vedere se la strada che hai scelto è quella che fa per te.

In seguito, puoi continuare con il corso ATPL modulare per completare gli studi, e diventare a pieno titolo pilota di aerei di linea.

Di conseguenza, è preferibile scegliere una scuola che offra già in partenza le due strade, al fine di valutare meglio quale intraprendere. Ci si mette così in condizione di iniziare un percorso più organico, che abbia continuità, qualunque sia la decisione finale.

Visti l’importanza e l’onere dell’investimento in questo tipo di studi, ci sono 5 consigli che possono aiutare nella scelta della scuola di volo, vediamoli insieme:

  1. controllare che la scuola sia una ATO, cioè autorizzata dall’Enac per la formazione,
  2. scrivere alla scuola e porre tutte le domande per sciogliere ogni dubbio,
  3. visitare la scuola scelta e parlare con qualche studente e istruttore,
  4. verificare la possibilità di finanziamenti agevolati,
  5. considerare la zona geografica per non mettere a rischio le ore di volo a causa del maltempo.

Tieni bene a mente che non esiste una tipologia di corso migliore di un’altra, esiste il percorso giusto per te, per le tue possibilità, per le tue aspettative e per il tuo futuro.

Leggi anche: Come scegliere la scuola di volo per aerei di linea

Scuole di volo italiane migliori

Se stai seguendo i punti che ti sono stati elencati sopra, avrai ben chiaro che è difficile definire una scuola di volo migliore in assoluto e tutto dipende dalle tue esigenze, sei tu al centro del percorso.

Potresti trovare una scuola che offre un ottimo percorso per la licenza PPL e tuttavia non dà la possibilità di continuare gli studi. Questo significa che l’ATPL modulare andrebbe poi svolto in un’altra scuola, cominciando da zero in una nuova struttura. Dovresti probabilmente spostarti in una nuova città e sostenere costi aggiuntivi.

Un’altra situazione potrebbe capitare incappando in istruttori non qualificati. Allo stesso modo, se il monte ore delle lezioni teoriche e della pratica in volo è inadeguato rispetto ai requisiti previsti dall’Enac, ti verrebbe negata la possibilità di accesso agli esami finali per la licenza.

Queste sono soltanto alcune delle situazioni spiacevoli che potrebbero accadere. Scelte sbagliate possono farti spendere molti soldi e sprecare tempo in formazione incompleta. Affidarsi a una scuola di volo di dubbia reputazione può compromettere la tua carriera.

Nonostante si possano rischiare fregature, esistono tuttavia realtà importanti e riconosciute, scuole di volo italiane che sono un punto di riferimento sia per chi vuole volare a livello hobbistico che per chi vuole diventare un professionista del volo.

Nella zona di Roma, Urbe Aero ATO forma piloti da dieci anni, rilasciando licenze e certificazioni che sono conosciute e rispettate dalle più grandi compagnie aeree.

I suoi corsi sono completi e organizzati nei minimi dettagli, assicurando una formazione completa sia in aula che in volo. Infine, la posizione in centro Italia la rende preferibile meteorologicamente, con più giornate di bel tempo a disposizione per decolli e atterraggi in sicurezza.

Domande frequenti

Come scegliere la migliore scuola di volo italiana?

Non è semplice valutare quale sia la migliore scuola di volo in Italia, perché molto dipende dal tipo di pilota che si desidera diventare. Per iscriversi al migliore istituto occorre dunque trovare un’offerta formativa adatta alle proprie esigenze. Di seguito, alcune indicazioni e accorgimenti che possono essere di grande aiuto in questa scelta:

  • La scuola deve risultare ATO, ovvero autorizzata dall’Enac per la formazione dei futuri piloti;
  • L’offerta formativa e l’attrezzatura disponibile devono essere all’avanguardia;
  • Prima di iscriversi è opportuno visitare l’istituto scelto e parlare con studenti e istruttori;
  • Verificare se la scuola offre finanziamenti agevolati per l’iscrizione ai corsi.
  • Esaminare la zona geografica (compresi i parametri climatici) in cui ha sede la scuola permetterà di non mettere a rischio le ore di volo causa maltempo.

Urbe Aero è la scuola di volo, con sede a Roma, da molti considerata una tra le migliori in Italia per la qualità della formazione teorico-pratica, l’avanguardia dei macchinari e l’ottimale posizione geografica.

Come diventare pilota in Italia?

Il percorso per diventare pilota di aerei richiede dedizione, passione e anche un certo impegno economico. Per ottenere la licenza che permette di pilotare gli aerei di linea, commerciali e privati, bisogna iscriversi a una scuola di volo. Scegliere questa carriera significa essere una figura professionale di grande prestigio e, come tale, si hanno anche grandi responsabilità.

È di fondamentale importanza che la scuola selezionata sia certificata dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC). Dai 16 anni in su è possibile iscriversi e accedere ai corsi di formazione che, a seconda dell’obiettivo e del tipo di pilota che si desidera diventare, possono avere durata e costi variabili. In linea generale, la scuola per diventare pilota richiede un investimento economico di alcune migliaia di euro.

Quanto tempo ci vuole per diventare pilota di aerei?

Al contrario di quanto si possa pensare, il percorso per diventare piloti non richiede lunghe tempistiche. Ad esempio, se si desidera intraprendere la carriera di aviatore e conseguire le licenze per pilotare aerei commerciali o di linea, un percorso di studi integrato ha una durata di circa 2 anni.

Se invece si vuole diventare piloti per realizzare una passione a scopo unicamente personale, senza avere interesse per la carriera di settore, è possibile ottenere la licenza per pilotare aerei privati in 6 mesi.

Un’altra alternativa, offerta da alcune tra le migliori scuole italiane, è quella di iscriversi a un percorso modulare che consente di acquisire ogni licenza singolarmente. In tal caso, le tempistiche potranno risultare più lunghe e dipenderanno dalla propria disponibilità.

Quante sono e quali sono le licenze di volo che si possono acquisire?

Le licenze di volo che uno studente, e futuro pilota, può conseguire iscrivendosi a una scuola certificata ENAC sono tre: PPL, CPL e ATPL.

La PPL (Private Pilot License) permette di diventare un pilota privato e volare a livello non professionale, senza scopo remunerativo, da soli o con passeggeri. Considerata il primo passo della carriera aeronautica, questa licenza è utile per capire se si desidera realmente intraprendere una carriera professionale. Per iniziare a lavorare come pilota nell’ambito degli aerei commerciali, è necessario ottenere la licenza CPL (Commercial Pilot License), mentre la licenza ATPL (Airline Transport Pilot License) è la scelta ottimale per chi vuole intraprendere la professione del pilota di linea.

Inizia adesso la tua carriera di pilota

Urbe Aero è la scuola giusta per te

Urbe Aero
Urbe Aero - New Aircraft