Passaggi per conseguimento brevetto volo per aereo privato

3 passaggi chiave per conseguire un brevetto di volo per un aereo privato

Desideri conseguire il brevetto di volo? Non è poi così difficile come immagini. Qui ti spieghiamo tutto quello che c’è da fare per realizzare il tuo sogno

Tra le passioni che accomunano sia grandi che piccini c’è il desiderio di volare. Pilotare un aereo, tenere la cloche in mano e guardare la terra dalle nuvole è sicuramente un obiettivo ambizioso.

Per pilotare un aereo è necessario essere in possesso di alcuni prerequisiti, seguire un corso di preparazione e superare l’esame che permette di conseguire il brevetto di volo.

Per chi vuole solo coltivare l’hobby del volo e non desidera intraprendere una carriera professionale come pilota, sarà sufficiente frequentare un corso per ottenere la licenza PPL. La licenza di pilota privato permette infatti di condurre un aereo in solitaria, per hobby e senza scopo di lucro.

Conseguire il brevetto di volo è un percorso impegnativo ma facilmente realizzabile. Ecco quali sono i 3 passaggi chiave per raggiungere il proprio obiettivo di diventare pilota.

Scegliere la scuola di volo migliore

Per chi desidera conseguire il brevetto di volo, che tecnicamente si definisce licenza, il primo passo è fare una ricerca tra le migliori scuole di volo in Italia che offrono corsi per chi parte da zero.

Conseguimento brevetto di volo

L’offerta in Italia è vasta, quindi per trovare la scuola di volo migliore per le proprie esigenze bisognerà valutare alcune caratteristiche fondamentali.

Innanzitutto, bisogna verificare che si tratti di una scuola autorizzata e riconosciuta dall’ENAC. Un altro punto importante è che la scuola di volo scelta offra strumentazione e istruttori di eccellenza per avere accesso ad una formazione di qualità.

La nostra scuola di volo Urbe Aero con sede a Roma è certificata a livello europeo come ATO (Approved Training Organization – EASA IT.ATO.0065) e dispone delle più innovative tecnologie per la formazione dei piloti.

Per il corso PPL mettiamo a disposizione sia un simulatore D-SIM, tra i più moderni sul mercato, e un velivolo Monomotore DA20 da utilizzare per fare pratica di volo. Inoltre, la maggior parte dei nostri istruttori sono piloti di linea ancora attivi e tutti hanno una grande esperienza di volo e insegnamento.

Scegliere un corso PPL di qualità

Per pilotare un aereo non sono richiesti requisiti particolari. È sufficiente infatti aver compiuto 17 anni per iscriversi ai corsi per il conseguimento della licenza e aver ottenuto l’idoneità psico-fisica (certificato di seconda classe) da parte dell’Istituto di Medicina Aerospaziale dell’Aeronautica Militare.

Conseguire brevetto di volo PPL permette di pilotare aerei a scopo privato e senza essere retribuiti. Ciò significa che si ha anche la possibilità di trasportare passeggeri ma solo per diletto.

Il corso per pilota privato si compone di due parti, una teorica e una pratica.

La parte teorica è composta da 100 ore di lezioni in aula, durante le quali si trattano i seguenti argomenti:

  • Regolamentazione aeronautica
  • Nozioni generali sugli aeromobili
  • Prestazioni e pianificazioni
  • Prestazioni umane e limitazioni
  • Meteorologia
  • Procedure operative
  • Navigazione
  • Principi del volo
  • Comunicazioni

La parte pratica ha una durata di 45 ore. Queste ore sono dedicate al volo, 10 delle quali in solitaria con la supervisione dell’istruttore a terra. Le ore di pratica si svolgono sull’aereo messo a disposizione dalla scuola di volo e sul simulatore.

La pratica di volo è necessaria per apprendere le tecniche di volo e le fasi delicate come il decollo e l’atterraggio.

Conseguire il brevetto di volo come pilota privato ti permetterà poi, ne fossi interessato, di intraprendere una carriera da pilota professionista, iscrivendoti al corso ATPL per piloti di linea oppure CPL, la licenza per il pilota commerciale.

Leggi anche: Quanto guadagna (in media) un pilota di jet privati

Avere una forte motivazione

L’ultimo passaggio chiave per conseguire il brevetto di volo riguarda una caratteristica personale imprescindibile per quanti sono intenzionati a spiccare il volo: avere una forte motivazione.

Il pilota è soggetto a stress e grande responsabilità, pertanto avere una grande capacità di mantenere il controllo e rimanere lucidi è necessario quando si sta ad alta quota. Saper prendere decisioni in maniera rapida e senza venire colti dal panico è ciò che viene richiesto durante i voli.

Il percorso per accedere alla cabina di pilotaggio richiede tempo e grande impegno. Per conseguire il brevetto di volo privato in media sono necessari 6 mesi, trascorsi i quali il cadetto sarà in grado di pilotare in autonomia e sicurezza un velivolo.

Per raggiungere questo obiettivo ambizioso e trasformare un sogno in realtà è fondamentale avere una grande motivazione, perché le difficoltà possono gettare nello sconforto e spingere a mollare il percorso.

Si tratta di investire su una grande passione per fare esperienza di volo che poi potrebbe anche trasformarsi in una professione.

Si stima infatti, che nei prossimi anni le richieste per piloti professionali saliranno e quindi cominciare subito con l’ottenimento del brevetto PPL potrebbe essere un grande vantaggio per ampliare le proprie possibilità lavorative future.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Inizia adesso la tua carriera di pilota

Urbe Aero è la scuola giusta per te

In passato, chiunque desiderasse diventare aviatore e costruire una carriera in volo non aveva altra alternativa che entrare a far parte dell’Aeronautica Militare. Oggi il percorso è decisamente cambiato.
Urbe Aero